Lush Popcorn – Lip scrub Labbra da Cinema

Lush Popcorn lip scrub Labbra da CinemaC’è una malattia, che ogni tanto prende il sopravvento sulle sventurate beauty addicted come la sottoscritta: la Lushite. Colpisce più o meno tutte una volta nella vita, talvolta se ne guarisce, talvolta rimane cronica… a me l’ha trasmessa Laura di Make up Deer e ho paura che non mi passerà così presto!

Insomma… conoscevo Lush già dall’anno scorso, spulciando il negozio online su internet i prodotti mi incuriosivano tanto, ma non avendoli mai visti dal vivo mi sentivo un po’ scoraggiata all’acquisto. Soprattutto perchè l’unica bottega che posso raggiungere è a 50 km da casa mia e dalla parte opposta della città rispetto alla mia facoltà. Quindi vuoi per la distanza, gli orari del treno, la stanchezza, non ho mai avuto nè il tempo nè la voglia di andarci. E ho fatto male.

Sì perchè quest’anno, complice qualche ora “di buco” sono riuscita a farci un salto e… meraviglia! In poco tempo sono arrivata già alla terza mandata di shopping lushuoso e adesso sto per fare il quarto acquisto, che comprende regali, regalini e regaletti natalizi per amiche e per la sottoscritta!

Maaaaa non sono qui per parlarvi del mio haul, quanto di un prodotto in particolare che è uscito in occasione delle festività natalizie e che mi ha piacevolmente colpita: il labbrasivo Labbra da Cinema.

I labbrasivi di Lush fanno parte della linea dei trattamenti labbra che comprende, inoltre, balsami di vari sapori e colori. I labbrasivi invece sono scrub per le labbra, aiutano ad eliminare le pellicine e le screpolature, per una migliore resa dei rossetti. Si tratta di paste esfolianti a base di zucchero equosolidale, realizzati con olii naturali e senza conservanti.

A dire il vero si tratta di un prodotto in più, una coccola che ci vogliamo regalare, perchè Clio docet (ma non solo lei) che è possibile realizzare tranquillamente uno scrub labbra homemade ad un costo nettamente inferiore. Per le pigre come la sottoscritta, che non si mettono a spignattare o a creare jarette e jarettine di prodotti homemade, ci sono i labbrasivi Lush.

Nella linea permanente ne esistono due, uno alla fragola e uno al cacao, che non mi hanno mai colpito più di tanto e avendoli poi annusati dal vivo non contenta di non avergli mai ceduto, per ora. Invece Labbra da Cinema, uscito con la collezione natalizia 2012, mi ha letteralmente conquistata! Per ora è una Limited Edition natalizia, questo vuol dire che dopo le vacanze dovrebbe sparire dal catalogo. Io spero sinceramente che diventi permanente!

Parliamo però un momento del nome: una cosa che mi fa un po’ arrabbiare di Lush è che cambia i nomi originali, inglesi, in adattamenti italiani! Come nei titoli di tantissimi film. Alcuni, lo ammetto, fanno sorridere ma perchè cambiarli SEMPRE? Il nome originale di questo prodotto è Popcorn parola che è entrata da anni e anni anche nel nostro parlato… quindi non serviva trasformarlo in Labbra da Cinema, nome che, IMHO, c’entra molto meno con il sapore del prodotto in sè. Anzi, mi fa pensare che gli altri due labbrasivi non regalino lo stesso tipo di labbra… quindi secondo me sarebbe stato meglio lasciare il nome originale.

Bene, dopo questa piccola lamentela da parte della sottoscritta, passiamo alla review vera e propria!

Packaging

Lush Popcorn - Lip scrub Labbra da CinemaIl lip scrub Labbra da Cinema (o Popcorn, chiamiamolo come ci pare) si presenta in un piccolo barattolo di vetro, con tappo nero. A dispetto di quello che potrebbe sembrare nelle foto è piccolino, ma basta e avanza: contiene 25 grammi di prodotto e io, che lo utilizzo da un mese ormai, sono sono sempre all’inizio. Sulla confezione trovate tre etichette: sul tappo, sul barattolo e sul fondo. Quelle sul tappo e sul barattolo sono nere e riportano il nome, la descrizione del prodotto e gli ingredienti; in realtà non sono proprio nere, ma sembrano quasi scolorite, però ho notato che anche le altre jar erano così, quindi credo sia proprio il loro stile di stampa.

Lush Popcorn - Lip scrub Labbra da CinemaSul fondo invece c’è il “disegno” del creatore dello scrub: Lukasz (carissimo, grazie!); è un dettaglio di Lush che apprezzo tantissimo. Inoltre è riportata la data di produzione e di scadenza, che equivale a circa 14 mesi.

Lush Popcorn - Lip scrub Labbra da Cinema

Purtroppo, essendo il barattolo in vetro, non può essere usato per il progetto di Lush legato alle confezioni vuote. Quindi troverò il modo di riutilizzarlo qui quando avrò finito!

Colore, Profumo (e Sapore!)

Come si vede dalle foto, Labbra da Cinema è bianco (anzi se vogliamo fare le professioniste, color AVORIO), granuloso come deve essere uno scrub per labbra.

Il profumo è qualcosa di F A N T A S T I C O, secondo me. Quando per la prima volta lessi di questo scrub rimasi un po’ interdetta: per me il profumo di pop corn è il profumo di mais… tostato! Invece è un sapore di pop corn “all’americana”, di quelli caldi burrosi o caramellati, che sono buonissimi ma che non vanno mangiati il giorno prima della analisi del sangue, causa colesterolo come se non ci fosse un domani :) ! E’ un profumo che adoro e che mi crea dipendenza, a volte annuso il barattolino solo per sentirlo!

Lush Popcorn - Lip scrub Labbra da CinemaAnche il sapore è buono (no, non si mangia! Ma essendo un prodotto per labbra utilizzandolo se ne percepisce il gusto): inizialmente sulle labbra si sente la dolcezza dello zucchero poi il burro e alla fine emerge un leggerissimo retrogusto salato di contrasto: lo adoro.

Utilizzo

Essendo uno scrub non va utilizzato tutti i giorni perchè rischia di essere troppo aggressivo. Io mi limito ad una, massimo due volte a settimana, per il resto cerco di mantenere le labbra il più idratate possibile.

Si applica su le labbra struccate, prelevando con il dito un po’ di prodotto dal barattolo e massaggiando poi sulle labbra. Dopo, si applica un burrocacao o un balsamo labbra per idratarle e mantenerle morbide.

Io utilizzo questo metodo, ma a volte applico un po’ di burrocacao già prima dello scrub. Beatrice nella sua review descrive ancora un altro metodo “preparatorio” allo scrub, che vi consiglio di provare.

INCI

La lista degli ingredienti è reperibile anche sul sito internet di Lush, ma ve la riporto qui di seguito:

Zucchero Semolato (Saccharum officinarum), Olio di Jojoba (Simmondsia chinensis), Sale Marino (Sodium Chloride), Polenta (Zea mays), Olio di Cocco (Cocos nucifera), Zuccherini Scoppiettanti (Popping Candy), Aroma (Flavour).

Come si può vedere gli ingredienti sono molto semplici e quasi facilmente tutti reperibili: zucchero, sale marino, polenta (!) e olii nutritivi come l’Olio di Jojoba, che nutre le labbra mentre si esfolia. Ammetto che non ho idea di cosa siano gli zuccherini scoppiettanti, quindi non riesco a capire se si sentono mentre si fa lo scrub o meno! Volendo si potrebbe riprodurre in casa, basta stare attente con le dosi (soprattutto per il sale) e soprattutto occorre sapere cosa si sta facendo.

Conclusioni

Il labbrasivo Popcorn – Labbra da Cinema di Lush è un valido lip scrub; grazie agli olii che contiene nutre le labbra mentre vengono esfoliate e le rende morbide e lisce, pronte per il rossetto. Essendo uno scrub non va fatto tutti i giorni, io lo consiglio una o due volte a settimana massimo, e va sempre accompagnato da un buon balsamo labbra. Il profumo secondo me è buonissimo, sa di popcorn al burro e caramello con una punta di sale, e se ne percepisce il sapore usandolo sulle labbra.

La confezione è piccola, ma contiene 25 grammi di prodotto e ci vorrà un bel po’ a finirla; la scadenza inoltre è di 14 mesi.

Il prezzo è di 8,95 e potrebbe far dubitare sull’acquisto: gli ingredienti infatti si possono reperire e si potrebbe ricreare a casa, ma bisogna saper come fare e soprattutto averne voglia/tempo. Personalmente ho preferito comprarlo e non me ne sono pentita, ogni tanto ci piace coccolarci e toglierci qualche sfizio!

Dove si acquista? Come tutti i prodotti Lush si può comprare dal sito internet di Lush, oppure in una delle loro botteghe sparse per l’Italia. Se acquistate dal sito italiano lo trovate con il nome di Labbra da Cinema, nel sito inglese si chiama Popcorn.

Lo ricomprerei? Sì, mi piace il risultato che regala e mi piace tantissimo il suo profumo e l’accostamento dolce-salato! Spero vivamente che Lush lo faccia entrare nel catalogo permanente.

Ali

Amo il colore, le sue combinazioni e tutto ciò che si può creare: una foto, un'immagine, un oggetto, un make up.

24 thoughts on “Lush Popcorn – Lip scrub Labbra da Cinema

  1. Okay, devo farmi passare la voglia di questo labbrasivo perché più leggo descrizioni sul sapore/odore più divento curiosa, ma mi sforzo di restare fedele al vecchio metodo pigro per lo scrub (burrocacao+zucchero).
    Fortuna(?) che anch’io ho Lush abbastanza scomodo perché se capitassi nel negozio sarebbe probabile ritrovarmi alla cassa con questo scrub 😀
    Comunque, anche a me questo cambiamento dei nomi lascia spesso perplessa: okay che alcuni come hai detto anche tu fanno sorridere, ma altri, in italiano, suonano in un certo senso ‘imbarazzanti’ e spesso stravolgono il senso dato dal nome originale, IMO.
    (ma avendo letto lamentele persino a Kiko per i “troppi nomi in inglese, qua siamo in Italia” presumo che parecchie apprezzino comunque la traduzione XD)

    1. Alis says:

      Come labbrasivo è veramente goloso eheh vien voglia di mangiarlo! Ma tu sei brava che ti fai lo scrub a casina da sola 😉

      Davvero da Kiko si sono lamentate per i nomi inglesi?
      Va beh che Kiko è italiana e forse sbaglia in partenza però insomma…
      quello che mi dà più fastidio della conversione dei nomi di Lush è che quando vado a cercare delle review devo fare una doppia ricerca: prima tra le italiane con il nome italiano, poi devo trovare il nome originale e ricercare in inglese :( . Almeno lo scrivessero sulla confezione!
      Popcorn secondo me si poteva mantenere e avrebbe avuto più senso.

  2. Beatrice says:

    Anche io detesto che cambino i nomi dei prodotti! >__< A parte che seguendo un sacco di blog inglesi finisco col memorizzare i nomi originali e quando arrivo in bottega, se il prodotto non è immediatamente riconoscibile, vago spaesata per alcuni minuti. Poi i nomi inglesi (a parte Tortami via, quello è più bello) sono mooolto più divertenti. Per la serie, piccole cose che mi mandano in bestia.
    Io Popocorn lo avevo già recensito, per cui lo sai che mi piace. Sono indecisa sull'acquistarne uno di scorta, perchè il sapore mi piace troppo. Magari aspetto i saldi per decidere ^^

    1. Alis says:

      Sì infatti ti ho citata :) anche io ne vorrei una scorta perchè è veramente buono, ma spero che lo mettano in permanente!

  3. Le tue foto mi rendono felice *____*
    Detto ciò, questo lo voglio. Domani vado a prenderlo e se non mi piace è tuuuuutta colpa tua 😛 Ovviamente scherzo però lo voglio troppo e sarà mmmmio!

    1. Alis says:

      ahahahahh grazie!
      Sono sicura che ti piacerà :) annusalo bene quando sei in bottega e senti la differenza con gli altri due, per me non c’è paragone. Roba che a volte mi avvicino il barattolino chiuso per sentirne il profumo dal bordo del tappo. Basta sono dipendente 😛

  4. Make up Deer says:

    Nuoooo bellissime le stelline come sfondo (non ci avevo mai pensato.. prendo appunti). Parlando di questo lip scrub credo sia tra i migliori che Lush ha fatto! Ho avuto Bubblegum che seccava un po’ le labbra e l’anno scorso ho comprato Bow wow (o Labbraschiocco all’italiana) che non faceva una cippa ed è seccato molto presto. Peeeeeerò devo dire che Popcorn lo trovo stucchevole.. sarà perché le prime due/tre volte lo leccavo dalle labbra…adesso non oso più farlo XD
    Per quanto riguarda la conversione inglese-italiano mi infastidisce anche il contrario, della serie “ho comprato i LIPSTICK Mac”… scusate, ma dire “rossetti” è così fuori moda? (off topic)

    1. Alis says:

      ahahahah hai ragione in effetti! Probabilmente perchè al momento dire Lipstick fa più figo XD
      A pensarci bene anche il mio blog è in italiano ma ha i titoli e le categorie mezzi in inglese, ma la mia è una deformazione ormai, essendo partita con un sito in inglese e avendo girato per anni su siti e blog (non beauty) solo americani/inglesi mi viene naturale scrivere le categorie in inglese.

      Per Popcorn… io non mi sono ancora stancata, mi crea dipendenza più che altro!

      e per le stelline (vado a ritroso a rispondere) mi hanno risolto le foto, veramente sono contenta di averle avute sottomano in quel momento!

      1. Misato-san says:

        no, peggio, tu hai la scrittura in americano U_U shame on you!
        *ama l’inglese from England XDDDD*

        1. Alis says:

          Davvero davvero? Dove ce l’ho??? Troppi blog americani seguo ahimè… colpa di tutte quelle americane che ci davano dentro con la grafica anni fa!

          1. Misato-san says:

            nel nome 😀
            in inglese è ColoUrful.
            (come nel blog della mia comare XD )

    2. (Mi intrometto)
      Oddio, verissimo. Che brividi quando sento “ho preso un lipstick” – “metto tutto nella mia bag” – “ho dei nuovi boots” °_° ARGH!

      PS: Ma sono l’unica che ama adora l’americano e snobba l’inglese?
      Ovunque leggo lodi all’accento inglese, che io invece fatico di più a capire.
      Sarà il rap straight from the ghetto che mi ha traviata sin dall’adolescenza. lol.

      1. Alis says:

        A me non dispiacciono nè uno nè l’altro sinceramente :) a volte faccio più fatica a capire il parlato americano perchè tendono a mangiarsi alcune parole… per il resto nella lettura mi vanno bene entrambi!

  5. Misato-san says:

    lol, in effetti Popcorn era veramente incomprensibile per gli italiani… incomprensibile XDDDDD

    devo ricordarmi di sniffarlo, anche se io ho un labbrasivo che non uso quasi mai e ho fatto voto che mai più (anche perché ho l’olio di jojoba in casa, nel caso mi venisse voglia di uno scrub labbra)

    1. Alis says:

      eheheh allora si, fai bene a fartelo! Però io una sniffatina ce la darei… 😉

      1. Misato-san says:

        quando mi ricordo/ci ripasso sicuro XD

        1. Alis says:

          Ti rispondo qui sotto perchè ho finito i commenti per l’altro!
          Pensavo di essermi pescata qualcosa nei nomi dei links e di non essermene accorta!
          Si, hai ragione per Colorful ma quello è un nome che ha una storia dietro, era il nome di un sito che avevo già con una mia amica quand’ero più ggiovine, e ho voluto mantenerlo così come l’avevamo scritto all’epoca! :)

  6. Darkness says:

    Non lo comprop solo perchè ho l’olio di jojoba in casa ed è da tempo che mi dico di farmici un cosino simili ma sappi che me l’hai venduto alla rande! ù.u la descrizione del sapore…cioè ho la bavetta alla bocca *ç*

    1. Alis says:

      Ahahahahha ma davvero?
      No ma se hai gli ingredienti a casa e sei più diligente di me fai bene a risparmiare 😉
      però se puoi passare da Lush io un’annusatina ce la darei… giusto per togliersi il pensiero hihihihi

  7. laura palmer says:

    sembra così bbbuono *___* anch’io sono miss pigrizia, mi sa che andrò a dare un’occhiatina da Lush per vedere se lo trovo ancora 😉

    1. Alis says:

      è veramente buonissimo! E adesso è anche in saldo al 50%… io un pensierino ce lo farei!

  8. Ne ho sentito parlare così bene!!!

  9. L’ho ricevuto in regalo lo scorso anno dalla mia migliore amica che sa quanto io adori lush (soprattutto le maschere fresche hihih).. da allora lo faccio tutte le sere, è diventato il momento golosità! hahaahahah troppo buono e lascia le labbra pronte per ricevere la cremina! Lo adoro!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *